News

Le notizie per viaggiare tranquilli e sicuri

Aggiornamento procedure d'ingresso Grecia e Spagna

Du seguito un nuovo aggiornamento del 9 luglio sugli ingressi in Spagna e Grecia.

Qui sotto le normative correnti ma consigliamo i viaggiatori di consultare i siti dei vari Paesi oltre al sito Viaggiare Sicuri per avere sempre a disposizione le informazioni più aggiornate.

MODULO DI INGRESSO IN GRECIA
A partire dal 9 luglio 2020 il governo greco ha introdotto specifiche procedure di ingresso che prevedono l’obbligo di compilare, almeno 24 ore prima dell’ingresso nel Paese un form in lingua inglese - Passenger Locator Form (PLF) - disponibile al seguente
link: https://travel.gov.gr/#/.
Quindi, a partire da questa data, tutti i viaggiatori (inclusi quelli di età compresa tra 0-18 anni)devono completare il proprio PLF fornendo informazioni dettagliate sul luogo di partenza, sulla durata dei soggiorni precedenti in altri paesi e sull'indirizzo del proprio soggiorno in Grecia. In
caso di soggiorni multipli, sono tenuti a fornire l'indirizzo per almeno le prime 24 ore.
I viaggiatori riceveranno un' e-mail di conferma al momento dell'invio del PLF e successivamente riceveranno il PLF con il loro codice Quick Response (QR) alla mezzanotte del giorno precedente all’arrivo in Grecia tramite una notifica via e-mail.
Segnaliamo che:
1) i passeggeri che non saranno in grado di mostrare al check in – quindi al momento della partenza - il QR ricevuto dopo la compilazione del modulo on-line non potranno essere imbarcati.
2) all’arrivo, i passeggeri che non saranno in grado di mostrare il QR subiranno una sanzione di 500€, saranno sottoposti al COVID test in loco e alla quarantena fino all’esito o una quarantena prolungata in caso di positività.
Il PLF è disponibile anche nell'app Visit Greece e su travel.gov.gr.
Si consiglia vivamente a tutti i visitatori di scaricare gratuitamente l'app Visit Greece (conforme al GDPR) prima dell’arrivo in Grecia.
Considerando possibili modifiche della normativa e per maggiori informazioni, prima della partenza è necessario consultare il sito viaggiaresicuri.it e https://travel.gov.gr/#/”.
Protocollo per i passeggeri che arrivano via aereo
• Arrivo dei passeggeri al gate di arrivo.
• Attraverso il QR code si verrà indirizzati verso l'area tampone o verso il ritiro bagagli ecc.
• Trasferimento nell'area in cui si trova il personale addetto allo screening per controllare il codice QR code che ogni passeggero avrà sullo schermo del proprio cellulare o sul modulo QR stampato.
• Il personale addetto indirizza i passeggeri, a seconda del loro codice QR, verso l'area di screening o all'uscita (area di ritiro bagagli o controllo passaporti). Fino a quando i risultati dello screening non saranno disponibili, i passeggeri testati per il nuovo coronavirus SARS-CoV-2, saranno obbligati ad autoisolarsi per 24 ore all'indirizzo della loro destinazione finale come dichiarato sul modulo di localizzazione dei passeggeri (PLF). Al completamento del controllo, vengono indirizzati verso l'uscita.
• Tutti i passeggeri devono rispettare tutte le necessarie misure igieniche preventive (uso di maschere e distanziamento fisico). 

Protocollo per i passeggeri che arrivano via mare
• Ι passeggeri in arrivo a piedi si recano al cancello d'ingresso principale
• I passeggeri in arrivo con veicoli vengono indirizzati al cancello d'ingresso speciale
• Tutti i passeggeri vengono trasferiti nelle aree in cui si trova il personale addetto allo screening e controlla il codice QR code che ogni passeggero mostra sullo schermo del proprio cellulare o sul modulo QR stampato
• A seconda del codice QR dei passeggeri, il personale addetto allo screening può indirizzarli nell'area di screening o consentire loro di entrare nel Paese
• Fino a quando i risultati dello screening non saranno disponibili, i passeggeri testati per il nuovo coronavirus SARS-CoV-2, saranno obbligati ad autoisolarsi per 24 ore all'indirizzo della loro destinazione finale come dichiarato sul modulo di localizzazione dei passeggeri (PLF). Al completamento del controllo, vengono indirizzati verso l'uscita.
• Tutti i passeggeri devono rispettare tutte le necessarie misure igieniche preventive (mascherine, distanziamento). Protocollo per gli arrivi alle frontiere terrestri
• Arrivo delle persone al checkpoint. Tutte le persone che entrano nel paese devono presentare un modulo di localizzazione passeggeri (PLF) compilato al loro arrivo.
• Il controllo del passaporto alle dogane viene effettuato tramite il codice QR code di ogni persona in arrivo viene controllato sullo schermo del proprio telefono cellulare o sul modulo stampato con il proprio codice QR
• A seconda del loro codice, le persone in arrivo vengono dirette dal personale di sicurezza nell'area di screening o autorizzate a continuare il viaggio verso la loro destinazione finale nel paese, ricevendo istruzioni dal personale di frontiera, riguardanti, in particolare, le azioni necessarie in caso sviluppino sintomi di infezione respiratoria, nel qual caso devono contattare immediatamente il centro operativo dell'Organizzazione nazionale della sanità pubblica (EODY). Se le persone in arrivo prevedono di effettuare più soste in Grecia, devono dichiararlo e riferire la loro destinazione iniziale e il loro itinerario di viaggio per i prossimi 7 giorni. Le unità sanitarie mobili EODY (KOMY) opereranno 24 ore su 24 ai posti di blocco delle frontiere terrestri.
Fino a quando i risultati dello screening non saranno disponibili, le persone in arrivo che sono sottoposte al test per il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 sono obbligate ad autoisolarsi per 24 ore all'indirizzo della loro destinazione finale come dichiarato sul modulo di localizzazione dei passeggeri (PLF).
I dati vengono inseriti nel sistema informativo EODY, che è collegato al registro COVID per facilitare la ricerca dei contatti nel caso in cui qualcuno risultasse positivo. Al termine del controllo, entrano nel paese, ricevendo istruzioni relative all'autoisolamento fino a quando non vengono annunciati i risultati del test.
Tutti i passeggeri devono seguire tutte le misure igieniche preventive necessarie (uso di maschere e distanza fisica / sociale).
Qui i dettagli sui protocolli ufficiali emanati dal Governo Greco  https://travel.gov.gr/

 

MODULO DI INGRESSO IN SPAGNA

La Gazzetta ufficiale dello stato spagnolo pubblica una nuova risoluzione che stabilisce come sviluppare i controlli negli aeroporti e nei porti per i viaggiatori che entrano in Spagna, indipendentemente dalla loro nazionalità. Tra i requisiti ci sono la temperatura massima impostata a 37,5 gradi o la compilazione di un modulo con le informazioni personali del viaggiatore che descrivono il soggiorno durante il viaggio.

Completamento prima dell'arrivo nel Paese e codice QR Nella risoluzione del 29 giugno 2020, relativa ai controlli sanitari da effettuare nei punti di entrata in Spagna, è stabilito che i viaggiatori, all'arrivo, devono passare attraverso tre controlli: controllo della temperatura, controllo visivo e controllo documentale . Controllo della temperatura Prima di entrare nel paese, i passeggeri devono sottoporsi a controlli che possono includere la misurazione della temperatura e un controllo visivo dello stato del passeggero, oltre al controllo documentale già menzionato.

Nel controllo della temperatura, un limite di rilevamento di 37,5 ºC o più è stabilito come limite di rilevamento. Sarà fatto da termometri senza contatto o da termocamere. Sia i dati richiesti che queste immagini non verranno memorizzati. Controllo documentale Il controllo documentale consiste nel compilare un modulo che raccoglie le informazioni di contatto, come il numero di telefono, la posta e l'hotel o la casa in cui alloggerai "che consentirà una valutazione del passeggero in relazione a COVID-19 ", afferma il testo, nonché " facilitare l'ubicazione di contatti stretti di casi confermati".

Il modulo deve essere compilato online entro 48 ore prima dell’ingresso in Spagna attraverso la pagina abilitata dal governo, www.spth.gob.es , o tramite l'applicazione gratuita SPAIN TRAVEL HEALTH-SPTH. Una volta completato il questionario, il passeggero otterrà un codice QR che deve essere presentato al momento dell'ingresso nel Paese. La Gazzetta ufficiale dello stato spagnolo stabilisce che "agenzie di viaggio, tour operator e compagnie di trasporto aereo o marittimo e qualsiasi altro agente che commercializza biglietti aerei" devono informare i passeggeri dell'obbligo di presentare anche un questionario scaricabile al seguente link https://boe.es/boe/dias/2020/07/01/pdfs/BOE-A-2020-6927.pdf#BOEn

Il questionario richiede informazioni come il numero del volo, il numero del posto a sedere, l'indirizzo del soggiorno e domande sul fatto che ci sia stato un contatto con qualcuno infetto, se si verificano sintomi e se è stato visitato un ospedale o un mercato di animali vivi negli ultimi 14 giorni. Viene stabilito un periodo di transizione - fino al 31 luglio 2020 - in cui i passeggeri internazionali che non sono stati in grado di compilare elettronicamente il modulo di sanità pubblica possano presentarlo all'arrivo in Spagna in formato cartaceo. Se viene rilevato che un passeggero può soffrire di Covid-19 Se viene rilevato che un passeggero può avere Covid-19, verrà effettuata una valutazione medica nel punto di ingresso "in cui verranno valutati gli aspetti epidemiologici e clinici del passeggero". Se è considerato un rischio per la salute pubblica, verrà indirizzato a "un centro sanitario, in coordinamento con le autorità sanitarie delle comunità autonome". L'ordine contenuto nella BOE non stabilisce la necessità di eseguire test di rilevamento.


Questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Per maggiori informazioni clicca qui.

Se sei d'accordo continua a navigare.